Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Cancellazione-cessazione attivita’ dell’impresa individuale/Area Dipendenti

Da Camera di Commercio di Milano.

Disposizioni interne



Informazioni richieste

  • Diritto camerale

    Dovremmo cancellare un’impresa individuale con effetto dal 28/12/2012. Se la pratica viene presentata adesso (con pagamento delle sanzioni relative alla ritarda comunicazione), l’impresa individuale e' tenuta comunque al pagamento del diritto annuale per l’anno 2013?(visto che paga gia' le sanzioni per la ritardata comunicazione e quindi per sanare la posizione).

Ringraziandovi porgo cordiali saluti

  • pratica sospesa

    Buongiorno, un cliente si è presentato oggi chiedendo se fosse stato possibile chiudere/cancellare la sua posizione in CCIAA; abbiamo però saputo che la pratica è già stata presentata precedentemente da un altro professionista, e risulta sospesa!!! come possiamo aiutarlo a chiudere NOI la posizione??? In attesa di ricevere un Vostro riscontro porgiamo distinti saluti AP

Nessun contenuto disponibile.
Nessun contenuto disponibile.
  • Decesso titolare e continuazione attivita' da parte di un erede

    Quali (con quali modelli/quadri/allegati e per quali enti) e quante pratiche Comunica vanno presentate in caso di decesso di imprenditore individuale e continuazione dell'attività da parte di un erede?

    Se l'impresa non è iscritta all'Albo delle Imprese artigiane non è possibile continuare l'attività in qualità di erede, mantenendo l'impresa individuale ed il numero di iscrizione al Registro delle Imprese.

  • Sanzioni

    se si effettua la cancellazione oltre i 30 giorni in cosa incorro? se ci sono sanzioni come vengono notificate? Grazie

    La presentazione dell'istanza oltre il termine stabilito dall'art. 2196 c.c. comporta il pagamento di una sanzione amministrativa di € 20 più € 17 per spese di notifica.
    La sanzione viene notificata alla residenza o al domicilio fiscale del soggetto.

    Modalità di pagamento
    Entro 60 giorni dalla contestazione o dalla notifica del verbale di accertamento, il trasgressore in solido può:
    - effettuare il pagamento della sanzione
    Oppure
    - Chiedere l’annullamento della sanzione
    Oppure
    - presentare scritti difensivi
    Le sanzioni non possono essere pagate cumulativamente ma singolarmente in quanto ciascuna ha un proprio numero di notifica da indicare sul mod. F23.
    E’ invece possibile utilizzare un unico bollettino di conto corrente per effettuare un versamento cumulativo per le spese di notifica; in questo caso vanno riportati tutti i numeri delle sanzioni cui si riferisce il pagamento.
    Al fine di consentire la registrazione dei pagamenti, il trasgressore è tenuto ad inviare tramite fax al n. 02/8515-5685 (Settore sanzioni – Servizio accettazione e certificazioni – Area Registro Imprese), o inviare per posta al Registro Imprese – Settore sanzioni - via Meravigli 9/b – 20123 Milano:
    • copia del mod. F23 (sanzioni Registro Imprese) pagato o copia (fronte/retro) della ricevuta del bollettino di conto corrente postale (sanzioni R.E.A.)
    • copia (fronte/retro) del bollettino di conto corrente postale per le spese di notifica pagate
    3.1 Sanzioni registro imprese
    Le sanzioni del Registro delle Imprese devono essere pagate con il mod. F23.
    E’ possibile effettuare il pagamento presso:
    - servizio di riscossione tributi dello Stato (esattorie)
    - qualsiasi banca
    - qualsiasi ufficio postale.
    Le spese di notifica pari ad € 17,00 devono essere pagate con un bollettino di conto correte postale così compilato:
    - n. c/c postale 54948203
    - Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura - Sanzioni servizio Tesoreria – Via Meravigli 9/b – 20123 Milano
    Nella causale del bollettino di conto corrente postale riportare:
    - anno e numero di notifica (indicati nel verbale)
    - codice fiscale
    - denominazione impresa o numero R.E.A.
    Modello F23: compilazione ed invio
    - campo 4: indicare denominazione dell’impresa e codice fiscale
    - campo 5: cognome e nome del soggetto sanzionato: amministratore, sindaco, notaio.
    - campo 6: codice ufficio: AMI
    - campo 9: causale: PA
    - campo 10: precisare prima l’anno e poi il numero della notifica
    - campo 11: codice tributo: 741T
    - campo 13: importo sanzione.
    Il modello deve essere firmato da chi effettua il versamento.

    riposta inserita da Urp il 28/10/2010


Commenti ad uso interno

Nessun contenuto disponibile.

Inserisci un commento

Per poter utilizzare questa funzione devi effettuare l'accesso al Wiki. Se non sei ancora registrato, clicca qui.