Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione e per fornire le funzionalità di condivisione sui social network. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa. Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie.Informativa Cookie policyOK


Attendere  Elaborazione in corso, attendere prego...

Cancellazione dal registro delle imprese dopo la chiusura del fallimento (solo per le società)/Avvertenze

Da Camera di Commercio di Milano.

 
Comunicazioni di esclusiva competenza del Cancelliere.
Pubblicazione della sentenza dichiarativa di fallimento
Riferimenti normativi: articolo 17 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Competenza: Ufficio del Registro delle Imprese della sede legale e
della sede effettiva se diversa.
Allegato: estratto della sentenza di fallimento
Codice Atto: A15
Note operative: gli uffici trasmettono la sentenza di fallimento a tutte le Camere
di commercio, ove rilevino posizioni anagrafiche del fallito.
La Camera di Commercio che riceve una sentenza di fallimento, che riguardi
un�impresa iscritta in altro registro delle imprese, trasmette copia della stessa
alla Camera di Commercio interessata.

Esclusione – Decadenza
Riferimenti normativi: articoli 2288, 2382 e 2399 c.c.
Soggetto obbligato: procedura d’ufficio
Termine: non espressamente previsto
Competenza: Ufficio del Registro delle Imprese ove è iscritta la posizione
interessata.

Nomina del curatore
Riferimenti normativi: articolo 17 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Competenza: Ufficio del Registro delle Imprese della sede legale e
della sede effettiva se diversa.
Allegato: estratto della sentenza di fallimento
Codice Atto: A15
Diritti di segreteria: non dovuti
Imposta di bollo: esente
Note operative: Il curatore si intende nominato dalla data del deposito in
cancelleria.

Revoca del curatore nel fallimento da parte del Tribunale
Riferimenti normativi: articolo 37 e 17 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termini: non espressamente previsto
Allegato: decreto del Tribunale.
Codice Atto: A15

Sostituzione del curatore
Riferimenti normativi: articolo 37 bis e 17 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale.
Codice Atto: A15



Autorizzazione all’esercizio provvisorio di impresa dichiarata contestualmente alla sentenza dichiarativa di fallimento
Riferimenti normativi: articolo 104 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere.
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: estratto della sentenza di fallimento contenente
l�autorizzazione
Codice Atto: A15
Note operative: lâ��ufficio del Registro delle imprese dovrà dare pubblicità
espressa dell’autorizzazione all’esercizio provvisorio, indicandone gli estremi
nel campo attività.

Autorizzazione alla continuazione temporanea dell’esercizio d’impresa dichiarata successivamente al fallimento
Riferimenti normativi: articolo 104 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere.
Termine: non espressamente previsto
Codice Atto: A15
Allegato: decreto del Tribunale

Chiusura del fallimento
Riferimenti normativi: articolo 119 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto di chiusura del fallimento contenente l’indicazione del motivo
di chiusura
Codice Atto: A15

Pubblicazione della sentenza di revoca del fallimento
Riferimenti normativi: articolo 18, comma 12 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: estratto della sentenza che revoca il fallimento
Codice Atto: A15
Note operative: In fase di caricamento della revoca del fallimento, occorre
inserire la seguente frase: “ in data…la Corte d’Appello di… ha disposto la
revoca della sentenza di fallimento n…del…depositata in cancelleria in data…e
non ancora passata in giudicato”. Sarà poi cura dell’ufficio contattare il curatore
per la comunicazione del passaggio in giudicato della suddetta revoca

Pubblicazione della sentenza di riapertura del fallimento
Riferimenti normativi: articolo 121 c. 4 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: estratto della sentenza di riapertura del fallimento
Codice Atto: A15
Note operative: valgono quelle descritte per l’iscrizione del fallimento


Pubblicazione della sentenza di appello alla riapertura del fallimento
Riferimenti normativi: articolo 121 c. 3 e art 18 L.F
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: estratto della sentenza di riapertura del fallimento
Codice Atto: A15

Termine per opposizione all’omologa del concordato
fallimentare
Riferimenti normativi: articolo 129, comma 2 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15
Note operative: sotto la notizia del fallimento occorre inserire la seguente
frase: “ Udienza di omologa del concordato fallimentare approvato dai creditori
in data …… Termine per eventuali opposizioni entro il …….”.

Decreto di omologa del concordato fallimentare (previsto anche per le società di persone)
Riferimenti normativi: articolo 129, comma 6 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15

Provvedimento di esecuzione del concordato
Riferimenti normativi: articolo 136, comma 4 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Codice Atto: A15

Provvedimento di chiusura del fallimento a seguito della
definitività del decreto di omologa del concordato fallimentare

Riferimenti normativi: articolo 130, comma 2, L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15

Decreto della Corte d’Appello che decide sul reclamo
Riferimenti normativi: articolo 131, comma 6 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15


Decreto che risolve il concordato e riapre la procedura di fallimento
Riferimenti normativi: articolo 137, comma 2 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: non espressamente previsto
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15
Note operative: In questo caso si chiude il concordato e si riapre il fallimento,
con le prassi suesposte.

Decreto che annulla il concordato e riapre la procedura di fallimento
Riferimenti normativi: articoli 138, comma 2 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15
Note operative: La notizia della emissione del decreto che annulla il
concordato deve restare nelle trascrizioni ed eventualmente nel m.a.d., salvo il
caso in cui il decreto disponga la cancellazione della trascrizione, nel qual caso
il Conservatore valuterà il da farsi con il Giudice del registro.

Decreto di ammissione al concordato preventivo
Riferimenti normativi: articolo 166 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: non espressamente previsto
Allegato: decreto di ammissione
Codice Atto: A15

Nomina del Commissario Giudiziale
Riferimenti normativi: articolo 163 - 165 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto di ammissione
Codice Atto: A15

Revoca del Commissario Giudiziale
Riferimenti normativi: articolo 165 e 37 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto di revoca
Codice Atto: A15

Dichiarazione di fallimento per mancata approvazione del concordato
Riferimenti normativi: articolo 179 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: sentenza dichiarativa di fallimento
Codice Atto: A15
Dichiarazione di fallimento nel corso della procedura
Riferimenti normativi: articolo 173 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: sentenza dichiarativa di fallimento
Codice Atto: A15
Udienza per l’omologa del concordato preventivo
Riferimenti normativi: articolo 180 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15
Note operative: Occorre inserire sotto la notizia del fallimento la seguente
frase: “ Udienza di omologa del concordato preventivo fissata in data …………
Termine per costituirsi ed opporsi 10 giorni prima dell’udienza”.

Decreto di omologazione del concordato preventivo (previsto anche per le società di persone)
Riferimenti normativi: articolo 180 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto di omologa
Codice Atto: A15
Note operative: Nell’apposita stringa si valorizza la data di omologazione del
Decreto

Sentenza di accoglimento o rigetto ad appello contro il decreto di omologazione del concordato e dell’accordo di ristrutturazione
Riferimenti normativi: articolo 183 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere nelle forme indicate all’articolo 17
Termine: non espressamente indicato
Allegato: decreto
Codice Atto: A15

Decreto che risolve/annulla il concordato e dichiara il
fallimento

Riferimenti normativi: articoli 186 c. 3 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: non espressamente previsto,
Allegato: decreto del Tribunale
Codice Atto: A15
Note operative: In questi casi si chiude il concordato e si riapre il fallimento,
con le prassi suesposte.

Provvedimento di esecuzione del concordato
Riferimenti normativi: articoli 185, comma 4, e 136, L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Codice Atto: A15
Diritti di segreteria: non dovuti
Imposta di bollo: esente
Note operative: le Camere di Commercio che ricevono il provvedimento dal
Tribunale lo scrivono d’ufficio, utilizzando l’apposita maschera di Copernico.
Diversamente potrebbe essere iscritto ad istanza di parte (commissario
giudiziale o interessato) con il modello S2 e relativi intercalari P

Sentenza che accerta lo stato di insolvenza anteriore alla liquidazione coatta amministrativa
Riferimenti normativi: articolo 195 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: sentenza di accertamento
Codice atto: A15

Appello contro la sentenza che accerta lo stato di insolvenza anteriore alla liquidazione coatta amministrativa
Riferimenti normativi: articolo 195 c. 5 e art. 18-19 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: sentenza di appello
Codice Atto: A15

Sentenza che accerta lo stato di insolvenza successivamente alla liquidazione coatta amministrativa
Riferimenti normativi: articolo 202 e 195 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: sentenza di accertamento
Codice Atto: A15

Decreto di approvazione del concordato conseguente la
liquidazione coatta amministrativa

Riferimenti normativi: articolo 214, comma 3 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto di approvazione
35
Codice Atto: A15

Decreto Corte di appello che approva/respinge il concordato
Riferimenti normativi: articolo 214, comma 4 e art. 131 L.F
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: decreto di appello
Codice Atto: A15

Sentenza di risolve/annulla il concordato e riapre la
liquidazione coatta amministrativa

Riferimenti normativi: articolo 214, comma 4 L.F.
Soggetto obbligato: il Cancelliere
Termine: entro il giorno successivo al deposito in Cancelleria
Allegato: sentenza di appello
Codice Atto: A15




Approvazione articolo In bozzaIn verificaIn supervisioneApprovato